Logo Comunità San Giovanni Battista a Roana (Vi) e Canonica d’Adda (Bg)
Icona mani

scopri come fare

Aiuti per i più bisognosi

“Non Solo Pane”

gli aiuti per i più bisognosi

 

Dopo aver portato aiuti umanitari in Romania ed Africa nel 2009 la nostra attenzione viene rivolta all’Italia, nasce così il progetto “Non Solo Pane“ con l’intento di rispondere alla necessità di coloro che si sono ritrovati ad essere in difficoltà economica a causa del difficile momento che la nostra società stava attraversando e prevede la distribuzione di pacchi alimentari a persone bisognose.

Si distribuiscono i primi 50 pacchi alimentari mensili, ma già nel 2010 i pacchi diventano complessivamente 1.950, equivalenti in media a 162 persone assistite mensilmente e alla fine del 2013  il totale complessivo è stato di circa 7.500 pacchi distribuiti. 

Nel corso degli anni, oltre alla distribuzione di pacchi in loco, il Progetto si espande organizzandosi con altri punti di distribuzione fuori regione e con l’approvvigionamento di altre realtà caritative, enti pubblici e privati.

 

 

Ogni anno vengono raccolti e distribuiti circa:

Icona parentesi graffa

2.500 kg di pasta 

2.000 litri di latte  

 1.400 kg di riso  

 2.300 barattoli di pelati  

 1.200 pacchi di biscotti  

 2.200 barattoli di fagioli  

 1.250 barattoli di piselli/ceci/lenticchie

 3.000 scatole di tonno

 600 litri di olio

 1.000 kg di zucchero

 19.000 kg di frutta fresca*

 25.000 kg di pane e prodotti da forno*

 * Grazie ad importanti collaborazioni 320 tonnellate distribuite in 9 anni

 

Aiutaci a sostenere il progetto

“Non Solo Pane”

Oggi, molte famiglie vivono in difficoltà
i beneficiari del progetto

A segnalare il momento di estrema difficoltà di molte famiglie è stato l’incremento vertiginoso della distribuzione di pacchi alimentari e di capi di abbigliamento, raccolti, selezionati e proposti ai bisognosi.

Il Progetto è dedicato a tutti coloro che, trovandosi nel bisogno a causa della perdita del lavoro dovuta alla crisi economica del nostro Paese, di una separazione inaspettata o di un progetto di vita cambiato da un tragico evento, si sono ritrovate a non avere più quello che fino a quel momento era bastato per mantenere una famiglia, per pagare il mutuo della casa o per mandare i figli a scuola.

L’associazione ha organizzato alcuni punti dedicati alla distribuzione, presso i quali i beneficiari del servizio possono recarsi per ritirare i pacchi alimentari. Il progetto fino ad oggi ha interessato in via prevalente il Veneto e la Lombardia.

Le risorse

Icona pane

Gli alimenti

Le fonti di approvvigionamento dei prodotti alimentari sono:

raccolte alimentari realizzate sul territorio dai volontari dell’associazione presso numerosi punti vendita;

donazioni di esuberi di aziende operanti nel settore alimentare;

sostegno di singoli con liberalità o donazioni alimentari;

l’Associazione integra quanto manca al raccolto con le modalità sopra descritte, mediante l’acquisto dei beni di prima necessità.

Risorse umane ed economiche

Risorse umane:
partecipano alla raccolta, trasporto, smistamento, immagazzinamento e distribuzione di beni ed alimenti i Dedicati e i Cooperatori della Comunità, gli associati e tutti coloro che volontariamente si propongono per un aiuto al prossimo.

Risorse economiche:
il Progetto, essendo gestito da un’Associazione di promozione sociale senza scopo di lucro, per il suo finanziamento, può avvalersi di:

  • autofinanziamenti;
  • liberalità da privati;
  • offerte di enti privati;
  • finanziamenti erogati da enti pubblici.

 

Risorse economiche specifiche:
Le fonti di approvvigionamento dei prodotti alimentari, di abbigliamento e altri articoli sono:

 

  • raccolte alimentari realizzate dai volontari dell’Associazione presso supermercati;
  • donazioni di benefattori privati ed aziende operanti nel settore alimentare e non, o da altre associazioni;
  • l’acquisto di beni di prima necessità da parte dell’Associazione. 

Al fine di soddisfare le crescenti e diversificate richieste, l’Associazione si vedrà ancora più impegnata a far rete: incontrare, coinvolgere, attivare più persone che aprendo il loro cuore diventino provvidenza per coloro che si trovano temporaneamente in difficoltà.

Icona taccuino

l’organizzazione: 2.485 ore di lavoro all’anno

Per gestire questo progetto sia da un punto di vista logistico che amministrativo, i volontari, e i cooperatori dell’associazione hanno donato, nel 2015 qualcosa come 2.485 ore di lavoro, suddivise fra la raccolta, il trasporto, lo smistamento e l’immagazzinamento dei prodotti alimentari, la gestione dei rapporti con i donatori e i beneficiari del progetto, la realizzazione e distribuzione mensile dei pacchi alimentari, le pratiche amministrative e di rendicontazione legate allo stesso.
Icona furgone

La logistica

Oltre all’aspetto immateriale, l’Associazione ha messo a disposizione:

gli uffici della propria sede per lo svolgimento delle pratiche burocratiche;

un magazzino per lo stoccaggio dei beni alimentari, la preparazione e distribuzione mensile dei pacchi situato nella sede di Roana (Vi);

un magazzino per lo stoccaggio dei beni alimentari, la preparazione e distribuzione mensile dei pacchi situato nella sede di Canonica d’Adda (Bg);

un camion e una monovolume.

Ringraziamenti

Icona cuore

Fin dalla nascita, il fondamento dell’opera condotta dall’Associazione Comunità San Giovanni Battista è la gratuità, edificata sulla fede nella Provvidenza divina.

Con il tempo abbiamo imparato che la Provvidenza è divina perché discende da Dio, ma per potersi manifestare, ha bisogno di persone dall’animo buono, che aprano il loro cuore a Dio e che gratuitamente donino.

Ognuno di noi può essere provvidenza per l’altro, spesso anche in modi che neanche ci aspettiamo. 

In un mondo dove prevale l’avarizia di denaro, di tempo e persino di affetto, i gesti di generosità portano gioia a se stessi, agli altri e al cuore di Dio.

Grazie a tutti coloro che fino ad oggi ci hanno aiutato ad aiutare e grazie a quanti lo faranno da oggi in avanti.

Aiutaci a sostenere il progetto

“Non Solo Pane”

L’accoglienza

“Casa Veronica”
L’accoglienza

Il progetto “Casa Veronica”, nato nel 2014 e inizialmente dedicato all’accoglienza di donne sole o con figli minori, è proseguito aprendosi all’ospitalità di uomini e donne, giovani e meno giovani, che vivendo un momento di sofferenza, sentono il bisogno di ristorarsi l’anima e desiderano intraprendere un percorso per comprendere il perché del loro “vuoto”, conoscere il senso della vita, della condivisione e della comunione con gli altri.

 

Una risposta alla sofferenza attraverso l’accoglienza

L’impegno dell’Associazione è quello di accogliere e accompagnare coloro che lo desiderano a ritrovare dentro di sé l’amore verso se stessi e verso gli altri, per ricominciare con forza e determinazione una strada diversa da quella percorsa precedentemente.

 

Il valore dell’ascolto e dell’accompagnamento

Saranno messi a disposizione dei momenti per ascoltare ed accompagnare chi si trova nella sofferenza a riflettere sul proprio vissuto, ad individuare ed accogliere le proprie qualità e punti di forza, a riconoscere le fatiche e le difficoltà, ma anche le soddisfazioni e i desideri, condividendo la semplice vita quotidiana dell’Associazione nei suoi alternati momenti di preghiera e lavoro: “Ora et labora” diventa così uno strumento per ricondurre l’uomo alla propria dignità.

Con momenti di condivisione, l’Associazione si impegna a sostenere la persona anche una volta tornata nella propria realtà.

Contatta il centro di accoglienza
Casa Veronica

Via Maggiore, 226
36010 Roana (VI)
Tel. 0424.467138
e-mail: casaveronica@csgb.it

Ricordando Santa Veronica 

La scelta del nome “Casa Veronica” è per ricordare Santa Veronica, che ha soccorso Gesù mentre percorreva il Calvario sotto il peso della croce. In ogni persona sofferente cerchiamo di vedere il volto di Cristo e, come la Veronica, portare consolazione con la nostra presenza, con rispetto e carità, in un momento particolare e doloroso della loro vita.

 

Accesso in “Casa Veronica”

Presso lo stabile di Via Maggiore a Roana, attualmente, la disponibilità di accoglienza prevede un numero massimo di 2 persone contemporaneamente. 

La durata della permanenza in Associazione è legata alle singole situazioni; non potrà comunque protrarsi oltre i venti giorni, al fine di evitare che si generi un meccanismo di dipendenza e di conseguente limitazione dell’autonomia, salvo necessità e su approvazione dell’Associazione.

Gestione del progetto 

Risorse umane: al fine di realizzare un’opera di tipo missionario, le persone sono accolte gratuitamente e vengono coinvolte dai Dedicati all’interno della casa nelle attività quotidiane (pulizia degli ambienti-cucina-orto etc.), supportati dai volontari che offrono il proprio servizio presso l’Associazione.

Risorse economiche: la Comunità San Giovanni Battista essendo un’Associazione di promozione sociale senza scopo di lucro, per il suo finanziamento, può avvalersi di:

  • autofinanziamenti;
  • liberalità da privati;
  • offerte di enti privati;
  • finanziamenti erogati da enti pubblici.

Casa Veronica:
le conferenze di presentazione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut vel consectetur sapien. Duis condimentum sed mi sed interdum. Fusce sit amet vehicula lectus. Integer cursus, mauris pharetra egestas volutpat, lacus urna auctor ipsum, vitae iaculis elit enim nec felis. In eu magna metus. In hac habitasse platea dictumst. neque, sed commodo lorem pretium ac.

Aiutaci a sostenere il progetto

Casa Veronica

Progetto Coltiviamo un Mondo Nuovo

“Coltiviamo un Mondo Nuovo”
Spazio aperto

Il Progetto “Coltiviamo un Mondo Nuovo” è stato pensato con la volontà di coniugare l’accoglienza, l’ascolto e la promozione del proprio “essere umano”.

L’associazione Comunità San Giovanni Battista, in collaborazione con la società Hortus Officinalis, desidera offrire, a tale scopo, l’opportunità di trascorrere del tempo a  contatto con la natura, un ambiente dove assaporare la pace, ritrovare la speranza, un luogo ideale di incontro e di confronto.

Il Progetto promuove l’importanza per l’uomo di ritrovare l’armonia con il Creato attraverso la riscoperta di un’agricoltura di qualità che rispetti i tempi e i ritmi naturali, sia dell’uomo che della natura.

Cammino di conversione

“Germogli del Cuore”
Cammino di conversione

Gli incontri di formazione umano-cristiana sono organizzati per promuovere la crescita spirituale e culturale della persona e sono improntati sull’approfondimento di varie tematiche sviluppate per comprendere il senso e l’importanza della guarigione interiore.

La guarigione interiore è un’avventura meravigliosa per incontrare sé stessi e Gesù. Andiamo a scoprire luoghi lontani e non conosciamo nemmeno ciò che è in noi. Questo viaggio attraverso la lettura e la riflessione su testi Biblici, o documenti della Santa Sede, o scritti dei dottori della Chiesa, con momenti di preghiera e meditazione, ci porterà ad assaporare il vero senso dell’essere cristiano e parte della Chiesa e favorire la crescita nell’intimità con Dio.

Occorre ascoltare la Parola di Dio per dar vita al nostro cuore…far nascere nuovi germogli.

Gli incontri di spiritualità, tenuti da Angela Nirvana Mauri, sono aperti a chiunque senta il desiderio di parteciparvi. 

La partecipazione è a titolo gratuito. 

Siete pregati di prenotare chiamando il numero della Comunità.

 

Puoi vedere il calendario
Logo progetti comunità San Giovanni Battista
Logo comunità Sani Giovanni Battista

Sede di Roana (Vi)
Via Maggiore 226 - 36010
TEL. 333.991.39.12 FAX 0424-1940693
E-MAIL: info@csgb.it

Sede di Canonica d’Adda (Bg)
via Fara 17/A -24040
TEL. 371.389.38.48

Progettato nel 2018 da:  © B.LAB design